Cause di disfunzione erettile

Non è un segreto che uno dei principali problemi di salute del XXI secolo è la disfunzione erettile. La maggior parte degli uomini sono molto poco informati sui problemi di salute. E se sorgono problemi di salute, fanno di tutto per nascondere la malattia, percependola come debolezza o segni di vecchiaia. Inoltre, attribuiscono i sintomi alla fatica o allo stress.

La disfunzione erettile è un’incapacità di completare il rapporto, che è necessario per soddisfare i bisogni sessuali.

Il meccanismo dell’erezione è il seguente. In posizione di riposo, il pene, composto principalmente da corpi cavernosi e spugnosi, non contiene quasi sangue. Al momento dell’eccitazione, si riempiono di sangue, e i muscoli ischiocavernosi alla base del pene si uniscono al processo; quando si contraggono, bloccano l’uscita del sangue, e così mantengono l’erezione. Seguendo il meccanismo descritto, possiamo tranquillamente supporre che in caso di problemi con l’erezione, la causa deve essere ricercata nelle arterie e nelle vene della fibra muscolare e nervosa.

La disfunzione erettile può riflettersi non solo in una completa mancanza di erezione, ma anche in una breve erezione con eiaculazione precoce o in un calo del desiderio e mancanza di orgasmo.

Cosa può causare la disfunzione erettile?

Ci sono molte cause di disfunzione erettile, ma le divideremo in cinque gruppi principali.

Quindi, il primo gruppo comprende i disturbi neurologici. Includono il morbo di Parkinson, le malattie del midollo spinale, i disturbi circolatori e la sclerosi multipla.

Il secondo gruppo è quello dei disturbi endocrini. Questi possono essere il diabete, il prolattinoma (un tumore al cervello), l’obesità, l’ipogonadismo (sottosviluppo delle ghiandole genitali), la sarcoidosi (una malattia in cui si formano granulomi nei sistemi e organi colpiti).

Il terzo gruppo è quello dei disturbi mentali. Si tratta di vari tipi di depressione, tossicodipendenza, alcolismo e disturbi mentali specifici (“paura dell’impotenza” e traumi mentali associati alla vita sessuale).

Il quarto gruppo comprende i disturbi anatomici o fisiologici del pene. Questo gruppo comprende la malattia di Peyronie (una patologia poco frequente in cui il pene è curvo a causa di cambiamenti fibrosi in crescita nella tunica albuginea dei corpi cavernosi), così come diversi tipi di traumi e lesioni del pene.

Il quinto gruppo è quello delle malattie vascolari. Si tratta di lesioni aterosclerotiche del pene come complicazione della malattia sottostante. Occlusione dell’arteria iliaca (il più delle volte è il risultato di fratture ossee in questa zona). Disturbi venosi (aumento del deflusso di sangue dal pene). Diversi disturbi circolatori (compresi gli ictus) e le combinazioni di varie lesioni vascolari del pene.

Avendo studiato i gruppi sopra menzionati, la patologia in esame può essere divisa in due tipi. Si tratta di disturbi organici e mentali. La disfunzione organica di solito emerge gradualmente, mentre i problemi mentali appaiono improvvisamente, come causa di stress.

Nella vita, ci sono spesso diverse ragioni di disfunzione erettile. Per esempio, il diabete più il fumo e la vita sedentaria. È impossibile escludere lo stress quotidiano, la dieta malsana, la vita sessuale irregolare, ecc. Tutti questi fattori si sovrappongono e aggravano il problema.

Nel trattamento della disfunzione erettile, così come qualsiasi altra malattia, è importante riconoscere la malattia in tempo e non trascurarla.

li specialisti affermano categoricamente che i minimi sintomi di disfunzione sessuale sono un motivo per una visita immediata al medico. La medicina moderna ha una grande varietà di strumenti necessari per aiutare questi pazienti.

Poiché le cause della disfunzione erettile sono diverse, il trattamento in ogni caso deve essere prescritto dal medico che conosce la storia della malattia e ha i risultati dei vostri test. Una consultazione specialistica è un passo necessario per risolvere il problema della disfunzione erettile. Dovresti scartare tutti i dubbi su quanto sia “conveniente” discutere i problemi intimi con il medico. Deve ricordare che la disfunzione erettile è molto facile da trattare, e prima contatta lo specialista, prima i suoi problemi saranno risolti con successo.

I punti più importanti da sapere sulla disfunzione erettile, il suo trattamento e la prevenzione

Nessuno è al sicuro dal fallimento sessuale, quindi non bisogna prendersela. È meglio rilassarsi, calmarsi, cambiare ambiente e riprovare dopo un po’.

Assicuratevi di consultare e sottoporvi ad un attento esame da parte di uno specialista competente nel campo dell’urologia o dell’andrologia, se non avete un’erezione durante la masturbazione/erezione notturna e mattutina.

Se sei preoccupato per i problemi periodici di erezione durante il rapporto, hai bisogno dell’aiuto di un sessuologo competente.

Non dovresti cercare di aumentare artificialmente la durata del rapporto sessuale. Non continuare un rapporto per più di 4 ore, anche se sei capace di farlo senza molto sforzo. Non è innocuo per il tessuto cavernoso del pene e può causare un indurimento nel tempo.

Per ridurre al minimo la probabilità di sviluppare una disfunzione erettile: condurre uno stile di vita sano; escludere il fumo, l’alcol e le droghe; consultare sempre il medico prima di prendere qualsiasi farmaco; avere una vita sessuale regolare senza periodi prolungati di astinenza ed eccessi sessuali; assicurarsi di parlare con un urologo se si è feriti, se si è sottoposti a un intervento chirurgico sul perineo o sul bacino, o se si ha il diabete/ipertensione.

Articoli

Non è un segreto che uno dei principali problemi di salute del XXI secolo è la disfunzione erettile. La maggior parte degli uomini sono molto poco informati sui problemi di …

L’erezione è un fenomeno fantastico, che nei tempi antichi era attribuito all’origine quasi soprannaturale. La capacità di avere una forte erezione presso tutti i popoli e in ogni momento era …

Per molti anni, scienziati e medici hanno cercato di capire la causa dell’invecchiamento, ma ci sono sempre più prove a sostegno della teoria che l’invecchiamento è un fenomeno multifattoriale. Cioè, …

Ci sono molte situazioni difficili, dove un uomo mostra forza di volontà e fermezza di carattere, ma c’è un problema che può rompere anche un uomo coraggioso e sicuro di …

Skip to toolbar